Normal view MARC view ISBD view

La penultima fine del mondo /

by Seminara, Elvira [aut].
Material type: materialTypeLabelBookSeries: Nottetempo. Il rosa e il nero: Publisher: Roma : Nottetempo, 2013Description: 154 p. ; 17 cm.ISBN: 9788874524358.Subject(s): Suicide -- Fiction | Italian fictionSummary: In un piccolo paese dell'isola la gente comincia a morire, lanciandosi da balconi e scarpate: nessuno ha un motivo apparente, ma tutti un vago sorriso. I casi ormai non si contano più e la stampa internazionale si riversa nella cittadina per documentare gli eventi. Quando, nel timore di un'epidemia planetaria, si spegnerà il faro dell'attenzione, gli abitanti resteranno soli e prigionieri a sprofondare nel regno delle ombre. Non soli del tutto, però. È rimasto in paese uno scrittore di gialli per affrontare il mistero di quei suicidi felici. Un noir metafisico e visionario, la distopia di una società deperibile in questo romanzo di Elvira Seminara.
Tags from this library:
No tags from this library for this title.
Location Call number Status Date due
Sala B : Armadio Fiction FIC S47179.pen (Browse shelf) Available
Browsing Biblioteca Allievi Shelves , Shelving location: Sala B : Armadio Fiction Close shelf browser
No cover image available
FIC S2753 Sangue su Roma / FIC S47179.ind L'indecenza / FIC S47179.par I racconti del parrucchiere / FIC S47179.pen La penultima fine del mondo / FIC S5251 La bastarda di Istanbul / FIC S5892bor Il borgomastro di Furnes / FIC S599 Il mercante di libri maledetti /

In un piccolo paese dell'isola la gente comincia a morire, lanciandosi da balconi e scarpate: nessuno ha un motivo apparente, ma tutti un vago sorriso. I casi ormai non si contano più e la stampa internazionale si riversa nella cittadina per documentare gli eventi. Quando, nel timore di un'epidemia planetaria, si spegnerà il faro dell'attenzione, gli abitanti resteranno soli e prigionieri a sprofondare nel regno delle ombre. Non soli del tutto, però. È rimasto in paese uno scrittore di gialli per affrontare il mistero di quei suicidi felici. Un noir metafisico e visionario, la distopia di una società deperibile in questo romanzo di Elvira Seminara.