Normal view MARC view ISBD view

Dove il tempo si ferma : la nuova teoria sui buchi neri /

by Hawking, Stephen [aut]; Cattaneo, Marco [aui]; Shukman, David [aui]; Didero, Daniele [trl].
Material type: materialTypeLabelBookSeries: Le scoperte, le invenzioni: Publisher: Milano : BUR Rizzoli, 2017Description: 90 p. : ill. ; 23 cm.ISBN: 9788817097284.Uniform titles: Black holes : the BBC Reith Lectures. Italian.Subject(s): Black holes (Astronomy) | Cosmology
Translation of:
Black holes : the BBC Reith Lectures
Summary: Alla metà degli anni Settanta, Stephen Hawking fece una serie di scoperte inquietanti, secondo cui i buchi neri potrebbero evaporare, o anche esplodere, e distruggere tutta l'informazione della materia caduta al loro interno. I fisici hanno impiegato i successivi quarant'anni a mettere ordine alle conseguenze di questo risultato, finora indimostrato. In queste due lezioni, Hawking ritorna sul tema chiave della sua ricerca per raccontarci qual è il punto della situazione, e cosa rimane da capire sullo spazio, sul tempo, sulla nostra parte nell'universo. "I buchi neri rappresentano una sfida al principio più fondamentale che riguarda la prevedibilità dell'universo e la certezza della storia", scrive. E ci coinvolge nell'ultima puntata di un'appassionata disputa scientifica, iniziata parecchi anni fa, tra la fisica classica della relatività generale e la fisica quantistica.
Tags from this library:
No tags from this library for this title.
Location Call number Status Date due
523.1 H3939.dov (Browse shelf) Available

Alla metà degli anni Settanta, Stephen Hawking fece una serie di scoperte inquietanti, secondo cui i buchi neri potrebbero evaporare, o anche esplodere, e distruggere tutta l'informazione della materia caduta al loro interno. I fisici hanno impiegato i successivi quarant'anni a mettere ordine alle conseguenze di questo risultato, finora indimostrato. In queste due lezioni, Hawking ritorna sul tema chiave della sua ricerca per raccontarci qual è il punto della situazione, e cosa rimane da capire sullo spazio, sul tempo, sulla nostra parte nell'universo. "I buchi neri rappresentano una sfida al principio più fondamentale che riguarda la prevedibilità dell'universo e la certezza della storia", scrive. E ci coinvolge nell'ultima puntata di un'appassionata disputa scientifica, iniziata parecchi anni fa, tra la fisica classica della relatività generale e la fisica quantistica.