Normal view MARC view ISBD view

Il patto col serpente : Paralipomeni di «La carne, la morte e il diavolo nella latteratura romantica» /

by Praz, Mario [aut]; Macchia, Giovanni [aut].
Material type: materialTypeLabelBookSeries: Biblioteca Adelphi 611. Publisher: Milano : Adelphi, 2013Description: 578 p. ; 22 cm.ISBN: 9788845928215.Subject(s): Lewis, Matthew Gregory | Rossetti, Dante Gabriele | Burne-Jones, Edward | D'Annunzio, Gabriele | Preraffaelites | Italian literature -- Romanticism -- criticism
Tags from this library:
No tags from this library for this title.
Location Call number Status Date due
809.914 P921 (Browse shelf) Available

Da quando, nel 1930, è uscito il libro più famoso di Praz, "La carne, la morte e il diavolo nella letteratura romantica", l'intuizione critica che lo ispirava è quasi diventata un luogo comune: accade cioè che "chiunque si occupi delle origini della sensibilità moderna ne tiene conto, anche senza aver letto e compreso l'importanza di Praz. È il destino di coloro che hanno ovviamente ragione, ma nulla toglie al fatto che sono pochi i critici cui sia stata concessa un'idea così brillante" (Frank Kermode). E una necessaria integrazione di quell'opera capitale è "II patto col serpente", che svela sin dal titolo il suo cuore nero: come nel quadro di Hans Baldung Grien, assunto dallo stesso Praz a emblema del libro, il serpente tentatore è infatti l'immaginazione, che per il tramite di Eva (la sensibilità) corrompe Adamo (la volontà) svelandole zone più inconfessabili dell'anima e dando così libero corso alla malinconia, alla fantasticheria aberrante e mostruosa, alla perversione, alla nevrosi.