Gambino, Renata,

La mente narrativa di Heinrich von Kleist / Renata Gambino, Grazia Pulvirenti. - Milano : Mimesis, 2018. - 157 p. ; 21 cm. - Wunderkammer caleidoscopi ; n. 2 . - Wunderkammer caleidoscopi ; 2 .

Includes bibliographical references (p. 137-151) and index.

La poetologia della conoscenza di Heinrich von Kleist si configura come un viaggio nella mente umana, nelle sue capacità conoscitive e immaginative, nelle sue labilità e nei suoi trascendimenti. La totalità romantica è infranta e il linguaggio è il materiale magmatico di attraversamento del reale e della mente: in ciò si esprime un progetto epistemico che, muovendo dall'orizzonte biologico della corporeità, si realizza, in virtù della forza poietica del linguaggio, nella narrazione. La totalità romantica è ormai infranta nel pensiero di Heinrich von Kleist, per il quale nel linguaggio collidono la coscienza del soggetto, l'atto del pensare e dell'agire tramite la parole. In ciò si esprime un progetto epistemico che riguarda un sapere acquisito tramite la forza poetica del linguaggio e della narrazione, e non grazie alla speculazione. L'indagine che caratterizza l'opera kleistiana può essere quindi considerata come una ricognizione della mente umana, caratterizzata da una processualità narrativa di sperimentazione con la realtà.

9788857545455 : 14.00 EUR

2017483937


Kleist, Heinrich von, 1777-1811 --Criticism and interpretation.

PT2379.Z5 / G32 2018

832.6